Consulenza in ambito Procurement nel settore dell’energia

L’UE chiede la neutralità delle emissioni di CO2 entro il 2050. L’obiettivo è valido, nonostante le ripercussioni del recente conflitto russo nei mercati energetici. Tuttavia, la possibilità che l’Europa possa utilizzare le centrali a gas come tecnologia ponte, come previsto, è altamente discutibile. L’industria energetica deve passare alle energie rinnovabili molto più rapidamente del previsto.
 

Eccellenza in ambito Procurement come fattore di successo per l’industria energetica

L’industria energetica sta vivendo una trasformazione senza precedenti. L’obiettivo è quello di raggiungere una produzione completamente neutrale dal punto di vista delle emissioni di CO2 entro il 2050 – come previsto dal Green Deal dell’Unione Europea – riportando i costi energetici ben al di sotto dell’attuale livello determinato da guerre, sanzioni e, non ultima, dalla storica siccità dell’estate del 2022.

 

L’industria energetica deve pertanto affrontare una serie di sfide strategiche:

  • La trasformazione della produzione di energia con l’obiettivo di ridurre al minimo le emissioni di CO2 e, allo stesso tempo, garantire l’approvvigionamento energetico necessario.
  • L’ulteriore sviluppo ed espansione di forme alternative di energia rinnovabile e di infrastrutture di rete sostenibili per la fornitura di calore, energia e mobilità.
  • Lo sviluppo e la diffusione di nuove tecnologie per ridurre l’emissione di CO2 e favorire l’accumulo, la trasmissione e l’ottimizzazione dell’energia.

Mai come adesso è stata dichiarata fondamentale per gli stati Europei l’importanza di un approvvigionamento energetico rispettoso dell’ambiente e allo stesso tempo indipendente dai rischi geostrategici. Che si tratti di idrogeno, di carburanti sintetici o dell’uso di energie rinnovabili, le aziende energetiche che vogliono evolvere hanno bisogno di un ufficio acquisti che agisca in modo professionale per raggiungere l’innovazione, l’efficienza nei costi, garantire la sicurezza delle forniture e creare nuove strutture di approvvigionamento.

In qualità di società internazionale di consulenza specializzata in ambito Procurement e in catena di approvvigionamento, vi prestiamo il nostro supporto per:

Ottimizzare la gestione degli acquisti e della catena di approvvigionamento attraverso soluzioni digitali all’avanguardia

Selezionare e qualificare in modo mirato nuovi fornitori e partner per soluzioni innovative congiunte

Definire in modo professionale e ponderato la gestione del rischio

Implementare misure per l'ottimizzazione strategica di OPEX e CAPEX al fine di ridurre il costo dell'energia

Efficientare e razionalizzare i costi in tutti i gruppi di prodotti per diminuire i costi di produzione dell'energia.

Garantire il successo dei vostri collaboratori attraverso una formazione individuale e mirata.

Raccogliere dati e informazioni specifiche per garantire i risultati attesi dei progetti di investimento

Trasformazione rispettosa del clima

Trasformazione rispettosa del clima

Nel percorso verso una gestione energetica che tenga conto delle criticità climatiche, ogni settore ha specificità diverse. Grazie alla nostra esperienza pluriennale, conosciamo le diverse sfide e possiamo accompagnare con competenza i clienti impegnati in tutti i settori legati all’energia, dalla produzione alle infrastrutture per la trasformazione. In qualità di esperti in ambito procurement e nella catena di approvvigionamento, siamo sempre attenti alla riduzione del costo dell'energia.

I nostri servizi nel settore energetico

Il passaggio completo a fonti energetiche senza impatto ambientale richiede investimenti enormi. L’Agenzia Internazionale dell’Energia (AIE) ha calcolato che le aziende energetiche dovranno investire quattro trilioni di dollari a livello globale entro il 2030 per raggiungere la completa decarbonizzazione entro il 2050.

 

Per costruire nuovi impianti energetici a costi competitivi è necessario fin da subito il coinvolgimento e la collaborazione interfunzionale tra ufficio acquisti e ingegneria. Gli uffici acquisti non sempre possono affidarsi a fornitori consolidati quando si mira all’innovazione tecnologica, a maggior ragione quando ci sono in atto sanzioni nei loro confronti come nel caso dei partner russi a seguito della recente guerra. Quanto prima gli uffici acquisti vengono coinvolti nella pianificazione degli investimenti, tanto più tempo hanno per trovare fornitori innovativi per le nuove strategie. Le partnership offrono una reale opportunità per acquisire nuove competenze grazie alle conoscenze degli specialisti e sviluppare nuove soluzioni insieme.

 

Per saperne di più sulla nostra modalità di gestione dei fornitori e sulle partnership per l’innovazione.

Le aziende del settore petrolifero e del gas hanno molto meno tempo del previsto per ripensare ai loro modelli di business e alle loro strutture di costo, in considerazione del fatto che la Russia vuole sfruttare l’industria energetica per perseguire i propri obiettivi politici. Ciò comporta nuove sfide lato approvvigionamenti, in una situazione in cui il rilevante aumento dei costi del gas e del petrolio non lascia spazio di manovra. Lo sviluppo di nuovi modelli di business sostenibili deve essere accelerato e ampliato il più possibile. Per di più, gli investimenti in modelli di business sostenibili si ripagano rapidamente in considerazione dei bassi e stabili costi di produzione dell’energia da fonti sostenibili e degli alti prezzi di mercato.

 

Di seguito alcuni esempi:

  • Investimenti nell’energia solare ed eolica
  • Integrazione punti di ricarica nelle reti di stazioni di servizio
  • Ricerca sui carburanti sintetici o sui biocarburanti

 

Nelle aziende dell’industria del gas e del petrolio, l’ufficio acquisti è il reparto che svolge un ruolo chiave nel determinare il cambiamento. In quanto anello di congiunzione nella catena di approvvigionamento tra fornitori e azienda, il reparto svolge un ruolo centrale nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità e nella definizione di pratiche innovative. I dipendenti devono quindi essere messi nella condizione di rimanere efficienti e reattivi al cambiamento per gestire con successo e resilienza le sfide del sourcing strategico e implementare le best practice di settore.

 

Allo stesso tempo, la prospettiva di un calo dei ricavi per l’utilizzo di combustibili fossili richiede una gestione attiva dei costi nei modelli di business tradizionali. Nella manutenzione, l’ottimizzazione dei costi sta diventando sempre più importante: gli impianti e le infrastrutture devono funzionare in modo efficiente e sicuro.

 

Per saperne di più sulla gestione dei fornitori di servizi.

Per raggiungere la neutralità delle emissioni di CO2, la generazione da parte dei privati di elettricità attraverso il fotovoltaico e l’utilizzo di sistemi di riscaldamento che funzionano con l’elettricità piuttosto che con il petrolio o il gas giocano un ruolo decisivo in molti piani politici. A tal fine, è necessario adattare l’infrastruttura esistente. Sempre più famiglie stanno diventando non solo consumatori, ma anche produttori e fornitori di energia. I gestori delle reti di trasmissione devono quindi pianificare e attuare progetti su larga scala per gestire un’infrastruttura decentralizzata, che può essere ottenuta solo con la presenza di fornitori di servizi esterni. L’obiettivo è trovare soluzioni tecnologiche energetiche praticabili e accessibili.

 

Parallelamente al settore immobiliare, anche l’industria automobilistica sta passando dall’energia fossile all’elettrico. Lo sviluppo dell’infrastruttura di ricarica richiede ulteriori investimenti e un collegamento intelligente alle reti di distribuzione.

 

Per tutte queste sfide è necessaria la presenza di un reparto dedicato all’approvvigionamento. È prevedibile che nel corso di questa evoluzione questo dipartimento avrà un ruolo molto più importante che in passato. Affinché il vostro team sia in grado di affrontare le nuove sfide, dovrete investire nella formazione continua dei vostri buyer. Saremo lieti di elaborare insieme a voi un piano personalizzato.

Nell’evoluzione dell’industria energetica, la digitalizzazione è la chiave decisiva per il successo e richiede una gestione innovativa dei fornitori e del sistema di approvvigionamento, ad esempio:

  • il controllo di una rete energetica decentralizzata attraverso dei contatori intelligenti
  • l’ottimizzazione dei costi di manutenzione e riparazione attraverso tecnologie innovative come la diagnostica, il controllo remoto o la manutenzione predittiva.
  • l’accelerazione dei processi aziendali interni, dalla stipula del contratto al pagamento
  • le soluzioni innovative di analisi della spesa

Per saperne di più sulla nostra esperienza nella digitalizzazione degli approvvigionamenti, fate clic qui.

 

Clienti selezionati del settore energetico

I nostri esperti nel settore dell’energia

Stefan Benett

Managing Director

contact@inverto.com Contatto

Xavier Clère

Principal

xavier.clère@inverto.com Contatto